Pubblicità

Tre colpi di mercato per dimenticare i tre goal presi dalla Lazio e regalare ad Allegri una Juventus finalmente completa, in tutti i reparti.
Gli obiettivi di Marotta e Paratici sono sempre i soliti ma adesso è arrivato il momento di portarli a termine, cominciando da Spinazzola.
Nei prossimi giorni, come riferisce ‘Tuttosport’, è previisto un nuovo incontro tra Atalanta e Juventus per chiudere l’affare. Spinazzola vuole fortemente i bianconeri e lo ha dimostrato saltando le amichevoli contro Valencia e Venezia.
L’Atalanta, nonostante abbia dalla sua la forza del contratto, non ha alcuna intenzione di trattenere il giocatore controvoglia ma prima di lasciarlo partire deve trovare il suo sostituto, che sembra corrispondere al profilo di Diego Laxalt.
Da Spinazzola a Keita: il senegalese ha saltato la Supercoppa ed è ormai in netto contrasto con società e tifosi. Impensabile che possa rimanere alla Lazio sino alla scadenza del contratto, tuttavia Lotito non è uno che molla.
Il presidente biancoceleste non vuole scendere sotto la sua richiesta di 30 milioni, dieci in meno rispetto a quelli proposti dalla Juventus. “Forse più avanti”, ha risposto Marotta alla domanda riguardo una possibile nuova offerta per Keita.
Del resto il suo acquisto sarebbe la classica ciliegina sulla torta ma non una verà priorità per la Juventus, che in queste ultime due settimane di mercato si concentrerà principalmente sulla ricerca del tanto desiderato centrocampista.
In tal senso, la suggestione Strootman sembra destinata a rimanere tale: la Roma chiede 45 milioni per l’olandese e Monchi ha rialzato il muro dopo un’apparente apertura iniziale nei confronti della Juventus.
N’Zonzi ed Emre Can non passano mai di moda, tuttavia anche per loro è una questione puramente economica: Siviglia e Liverpool non abbassano le loro pretese, motivo per il quale la Juventus potrebbe optare per la soluzione Matuidi.

fonte : tuttosport

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here